Spedizione gratuita per ordini superiori a 39,99 dollari 123 456 7890

Jacopo Scassellati

Eccezionale pittore e ceramista italiano

Jacopo Scassellati è nato a Sassari, in Sardegna, nel 1989, dove oggi vive. La sua famiglia è originaria dell’Umbria. Molto presto ha mostrato una forte predisposizione per l’arte. Figlio e nipote di artisti, ha seguito le orme del nonno Franco Scassellati, passeggiando nei meandri del laboratorio di ceramista, dove ha giocato con l’argilla e i colori, trasformandoli in opere che hanno rivelato il suo talento precoce. Così, in modo del tutto naturale, ha imparato il processo di manipolazione dei colori e i segreti dei ceramisti. Ha frequentato il liceo classico D. A. Azuni di Sassari e ha conseguito la maturità nel 2008. Nel corso dei suoi studi, mentre lavorava a un progetto di conservazione della lingua sarda, ha conosciuto lo scrittore Gavino Ledda; un’amicizia che avrebbe portato alla nuova edizione del romanzo Padre padrone e ad altre opere di Gavino Ledda. Nel 2012 si è diplomato all’Accademia di Belle Arti di Sassari. Pur amando esprimersi con i suoi pennelli e i suoi colori, spesso ritorna alle fonti. Scolpisce opere in argilla che richiamano la tradizione sarda e i suoi studi classici. Per lui l’arte è un processo mentale che si manifesta attraverso la manipolazione e la trasformazione dei materiali, che vengono ricercati, studiati, sperimentati con pazienza ed evidente piacere. Le sue mani, infatti, accompagnano tutte le sue creazioni, guidate dalla sua esperienza di artista-artigiano, dalla scelta dei materiali fino alla composizione del quadro, inseguendo un’idea, frutto di pulsioni, emozioni, ricordi e studi accademici. Si fa i pigmenti da solo, come un pittore d’altri tempi, anche se è alla costante ricerca di nuove esperienze.
Da lì scaturisce la sua costante metamorfosi artistica, che secondo il critico d’arte Vittorio Sgarbi lo rende “un giovane di talento con un ritmo che non esiste più”.
Gli furono commissionate due pale d’altare per la Cattedrale di Campi (Teramo), raffiguranti l’Annunciazione e la Deposizione. La sua prima mostra personale, che ha avuto luogo nel 2008, è stata intitolata Jacopo Giovin pittore, a Spello (Perugia). Per l’occasione, il principale critico d’arte italiano, Vittorio Sgarbi, mostrò un interesse entusiastico per il talento di Jacopo Scassellati, paragonandolo addirittura, per la sua sorprendente ascesa artistica, ai Grandi Maestri del passato, avendo raggiunto la vetta della gloria in giovanissima età.

Scegliete dalla collezione di quadri essenziali oordinate un lavoro personalizzato

Cerca

POSTI RECENTI

Alfio Bruschi luxury shoemaker 460x420 1
3F7317DC 0F73 4988 BF2A 3E35B4DD8338 460x420 1
IMG 3434 2 e1616524097164
AECA8BBB DAC1 46DC 97C5 FB30E7917E58 460x420 1

PROGETTIAMO LA VITA BELLA

cropped Black and White Art e Glam Logo
Art & Glam
Logo
Compare items
  • Totale (0)
Compare
0
Carrello della spesa